Playoff Serie D. Sconfitta in gara 1, la serie si sposta al palazzetto

DSC_2860

SERIE D – Non bastano un gran cuore e sprazzi di buonissima pallavolo, la Volley Team Monterotondo esce sconfitta da gara 1 di finale playoff in casa di Civita Castellana. Il parziale a fine gara recita 3-1 per i viterbesi, bravi ad approfittare delle difficoltà di formazione di Monterotondo e coraggiosi nel reagire dopo il primo set perso.

Gli eretini fanno visita in terra civitonica senza tre giocatori cardine della formazione di Pozza: il palleggiatore Marcelli, capitan Martinoia e il centrale Corrente. Ma il primo set, anche grazie alle ottime prestazioni di tutti gli elementi di una squadra compatta e unita, dimostra che la Volley Team può giocarsela alla pari. La diagonale formata dai fratelli De Gattis funziona, così come il gioco sulle bande Marsano e Coletta. A muro, con Petroni e Martullo, Monterotondo sembra invalicabile e il 19-25 finale fotografa un set quasi perfetto da parte di tutti.

Civita però non ha voglia di fare la comparsa e tira fuori l’orgoglio nel 2° set. Nonostante troppi errori in battuta (4), Giuliani trova la soluzione vincente al centro, dove Lazzarini e Girardi sembrano immarcabili per la difesa di Pozza. La Volley Team risponde colpo su colpo, facendo capolino sul 18-16, segnando il massimo vantaggio di un set giocato sul filo di lana. Gemma da una parte e Coletta dall’altra diventano gli autentici protagonisti della serata, ma i rossoblu, dopo aver pareggiato i conti sul 19-19 scappano via e si prendono il secondo set, con il finale di 25-21.

Il parziale perso complica maledettamente tutto: gli ospiti cominciano a faticare in difesa e a ricezione, sbattendo in attacco spesso sul forte muro avversario. Poche soluzioni e poche idee, così la benzina finisce presto: fino al 13-10 Cesarini e compagni reggono, poi il crollo è verticale e a fine set il risultato è 25-15 per Civita. Con la forza della disperazione e con in testa l’obiettivo vittoria, la squadra di Pozza si rituffa in campo nel 4° set con un piglio diverso, più simile al 1° che agli altri due set.

Quando sul tabellone il punteggio recita 18-18 sembra di assistere quasi ad una partita a scacchi: una mossa ciascuno, un’esultanza per parte. Poi Civita accelera (22-20), Monterotondo si accosta e mette la freccia (22-23), prima dei vantaggi e della girandola dei timeout. La gara di nervi la vincono i ragazzi di Giuliani, dopo un 27-25 all’ultimo respiro. Civita vince gara 1 e lascia a Monterotondo l’incombenza di dover vincere le ultime due partite (gara 2 ed eventuale gara 3) per festeggiare la promozione. Tra 7 giorni un palazzetto dello sport stracolmo di passione inciterà gli eretini per pareggiare i conti nella serie, con in testa e nel cuore un solo risultato: la vittoria. Con il recupero degli assenti di gara 1 e con l’aiuto di un pizzico di fortuna in più, per Martinoia e compagni si prospetta tutta un’altra musica.

LA PARTITA

Serie D, finale playoff gara 1: Civita Volley – Volley Team Monterotondo 3-1 (19-25 / 25-21 / 25-15 / 27-25)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *