Serie C. La gioia scaccia incubo: contro Civita vittoria al quinto set

DSC_0022

SERIE C – La Volley Team Monterotondo scaccia via la maledizione tie-break e vince al quinto set contro Civita Castellana, in una sfida dai mille volti. La Volley Team è infatti bella e spregiudicata nei primi due parziali, pasticciona e impaurita nel terzo e nel quarto, prima della reazione decisiva che le permette di conquistare almeno 2 punti. Al di là dei rammarichi per un risultato che sarebbe potuto essere più rotondo, si tratta comunque di un importante 3-2 per i ragazzi di Savino Guglielmi, al quarto tie-break stagionale dopo i tre precedenti persi contro Dream Team, Pomezia e Roma 7. D’altronde contro i viterbesi tutti immaginavano una partita equilibrata e senza esclusione di colpi, con in palio anche la rivincita della finale playoff dello scorso anno (vinta dai civitonici). Civita è stata squadra di cuore anche stavolta, dopo che nelle 7 partite fin qui giocate aveva saggiato spesso il sapore del quinto set, raccogliendo 2 vittorie e 2 sconfitte.

DOMINIO VOLLEY TEAM – Pronti-via e sono subito i padroni di casa ad imporre gioco, ritmo e andamento del match. Guglielmi, senza Santi, sceglie il sestetto con Marcelli e Manuele Martinoia sulla diagonale, Marsano e Matteo Martinoia schiacciatori, Petroni e Orlando al centro e Spagnoli libero. Giuliani risponde con Micheli palleggiatore, Perfetti opposto, Gemma e Millozzi schiacciatori, Lazzarini e Conti centrali e Cordioli libero. Grazie alla precisione in regia di Marcelli e alle puntuali conclusioni di capitan Martinoia, la Volley Team prende subito un buon margine (9-3) che poi risulterà decisivo ai fini del set. La squadra in campo è ordinata e compatta, precisa in ricezione ed efficace in attacco e Civita non riesce mai rientrare, seppur riduca lo svantaggio fino al 15-13. Ai ragazzi di Giuliani manca però la zampata vincente e Monterotondo conduce le danze fino al 25-18 finale. Il secondo set è ancora di marca grigio-granata: gli eretini partono con il freno a mano tirato, ma le intuizioni di Marcelli e la bravura delle bande Marsano-Matteo Martinoia nello scegliere sempre le traiettorie migliori portano la squadra prima a trovare il pari sul 13-13 e poi a far sì che anche il secondo parziale si metta in discesa così come il primo. Un muro-punto di Petroni e qualche attacco vincente di Marsano scavano un solco irrecuperabile per Millozzi e compagni, che sono bravi a riportarsi sotto solo nel finale (da 23-18 a 24-23) con il set che però termina 25-23 per i padroni di casa.

CIVITA RIMONTA – Sopra 2-0 la partita sembra già chiusa, ma Monterotondo non fa i conti con la straordinaria capacità di ribaltare il risultato di Civita, squadra sempre motivata e orgogliosa. La Volley Team appare invece distratta, quasi svogliata. Ne esce un set strano, con scambi molto lunghi ed errori banali commessi dai giocatori di Guglielmi. I viterbesi sono bravi ad approfittare di qualche momento di confusione di troppo e Monterotondo si sveglia solo sul 19-24 per gli ospiti. Dopo il time-out, chiesto da mister Guglielmi, arriva una grande reazione che però si esaurisce con il primo tempo di Conti, bravo a fissare il punteggio del terzo set sul 23-25. I giochi sono riaperti e lo dimostra anche il quarto set, in cui Monterotondo, se possibile, parte addirittura peggio. Il primo solco lo scava ancora Civita, anche grazie agli attacchi di un implacabile Perfetti. I padroni di casa vanno in difficoltà ad ogni palla, giocano male contro una difesa super organizzata e non reggono mai l’urto dei palloni colpiti da Gemma e Millozzi. La sfida tra opposti Perfetti-Martinoia tiene banco per tutto il set, ma a differenza di Monterotondo, al bottino di Civita contribuiscono in maniera sostanziale anche le altre bocche da fuoco (nonostante un ottimo De Gattis tra le fila granate). Le bordate di Martinoia tengono a galla la Volley Team fino al 21-21, poi Civita scappa via e la chiude 22-25.

GIOIA AL TIE-BREAK – Con l’incubo tie-break alle porte (la Volley Team nei 3 precedenti stagionali aveva sempre perso) la squadra di Guglielmi si libera da paure e tensioni e torna a giocare la sua miglior pallavolo. Il gioco è di nuovo arioso, le soluzioni sono tante (Grippo al centro, Marsano a banda, Martinoia da seconda linea) e Civita va in crisi. Al cambio campo del quinto set Monterotondo conduce 8-3, un margine alto ma non ancora rassicurante: gli ospiti rimangono infatti incollati al match con le unghie e con i denti e pareggiano sul 10-10, facendo addirittura capolino sull’11-12. Sembra una storia già vista, ma stavolta i ragazzi di Guglielmi decidono di riscriverne il finale regalando un gran sorriso al numeroso pubblico di Monterotondo. L’ultimo punto è costruito finalmente in maniera magistrale: Spagnoli tiene in ricezione, Marcelli serve Martinoia e il capitano tira sulle mani del centrale avversario un pallone impossibile da respingere. Mani out, 15-13 e Volley Team in trionfo. Con sofferenza ma pure tanta soddisfazione: in fondo, all’ottava giornata, la classifica vede gli eretini al quinto posto con 14 punti ottenuti.

Serie C, 8° giornata: Volley Team Monterotondo – Civita Volley 3-2 (25-18 / 25-23 / 23-25 / 22-25 / 15-13)
Volley Team Monterotondo: Marcelli, Man. Martinoia, Marsano, Mat. Martinoia, Orlando, Petroni, Spagnoli, Grippo, E. De Gattis, Scialanca, C. De Gattis. All. Guglielmi
Civita Volley: Micheli, Perfetti, Gemma, Millozzi, Lazzarini, Conti, Cordioli, Antonini, Barbacovi, Girardi, Lazzarini. All. Giuliani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *