Serie C. A un passo dalla vittoria, Dream Team esulta al tie-break

photo_2017-02-05_10-43-41

SERIE C – La Volley Team Monterotondo sfiora il colpaccio e come all’andata si arrende a Dream Team Roma solamente al tie-break, stavolta rimontando anche lo svantaggio di 2-0. Per la squadra di Guglielmi giocare il 5° set non è più una novità: è successo fino ad ora 5 volte, con lo score negativo di 4 sconfitte e 1 vittoria. La Volley Team parte con Marcelli in palleggio, Martinoia opposto, Orlando e Petroni al centro e Santi-Marsano schiacciatori, con Spagnoli libero. Pronti via e subito Dream Team conduce i giochi con un 4-1 di parziale, Monterotondo non trova la quadratura e pare imbambolata, ma come una formica si mette lì e inizia a ribattere palla su palla, trovando le prime buone giocate di Marsano e Santi. Il punto del pari (15-15) lo fa capitan Martinoia, il primo vantaggio arriva sul 17-18, ma l’equilibrio viene rotto sul 21-21: De Vito va in battuta e la Volley Team capitola in ricezione. Il primo set termina 25-21. L’inizio del secondo sembra la fotocopia del primo. Subito Dream Team avanti e Monterotondo ad inseguire: è una bella partita, accesa dalle giocate di Capostagno da una parte e di Santi dall’altra. Fino al 10-10 c’è equilibrio, poi i padroni di casa prendono un break (14-10) e amministrano fino alla fine, con qualche patema d’animo di troppo nel finale (da 24-20 a 24-23). I gialloblù vincono anche il secondo, con il punteggio di 25-23.

GRANDE REAZIONE – Monterotondo capisce che può giocarsela e la reazione di Marcelli e compagni, nel terzo set, è davvero straordinaria. Petroni viene confermato dopo l’ottimo finale di secondo set (subentrato a Orlando) e si posiziona al centro insieme a Grippo, mentre De Gattis rileva Martinoia. Il palleggiatore Marcelli inizia a trovare traiettorie illeggibili per gli avversari e a giro riesce a innescare tutti gli attaccanti granata: Petroni al centro, Marsano e Santi da posto 2 e 4, De Gattis dalla seconda linea. La Volley Team passa in vantaggio sul 5-6 e conduce senza voltarsi più indietro, arrivando ad un massimo di +6 sul 7-11. Gli ospiti difendono forte e in attacco giocano benissimo, anche la ricezione funziona e il punteggio a fine set dice 17-25. La partita è riaperta e ora c’è solo una squadra in campo.

LA SVOLTA – Il quarto set segue la stessa linea. Petroni è un fattore a muro, Marcelli è ispiratissimo, tutta la squadra difende e supporta uno straordinario Spagnoli e in attacco le percentuali sono alte. Santi è scatenato e trascina i suoi, anche se Dream Team non sta a guardare e risponde subito, pareggiando a quota 8 e portandosi sul +3 subito dopo, costringendo mister Guglielmi al timeout. Monterotondo torna a far punto e si procede in equilibrio fino al 16-16, poi Monterotondo mette la testa avanti con due belle giocate di Martinoia e Petroni (16-18). In campo entra anche Matteo Martinoia (al posto di Marsano), la partita si trasforma in una battaglia sportiva senza esclusione di colpi. La vince Monterotondo, anche grazie ad un super Manuele Martinoia nel finale. Il quarto set finisce 20-25 e si va al tie break.

IL TIE-BREAK PREMIA DREAM TEAM – Nel quinto e ultimo set Dream Team ritrova vitalità e De Simone torna a disegnare un bel gioco trovando nell’opposto Pezzuto la sua certezza migliore, ma senza rinunciare mai a variare, sfruttando l’ottima vena realizzativa delle bande De Vito e Capostagno. Al cambio campo siamo sull’8-6. Monterotondo è in partita fino alla fine: scambi lunghi, grandi attacchi, difese e anche super recuperi. Punto a punto si arriva fino al 13-14 firmato da Santi, che poi va in battuta per chiuderla. Sembra una sentenza, ma Dream Team riesce a ribaltare tutto ancora una volta, annullando il match point e poi vincendo il set e la partita sul 16-14. I romani ritrovano così un successo importante dopo il periodo nero di 1 vittoria nelle ultime 8. Monterotondo esce con il rammarico di aver lasciato per strada 2 punti ancora più determinanti. Con un successo in questa gara si sarebbe staccata dalle zone calde della classifica, ma giocando come negli ultimi 3 set il futuro per la Volley Team non è poi così grigio. La squadra ha carattere e sa anche giocare un’ottima pallavolo. A fine partita lo sguardo compiaciuto di mister Guglielmi, al di là del risultato, vale più di mille parole.

Serie C, 15^ giornata: Dream Team Roma – Volley Team Monterotondo 3-2 (25-21 / 25-23 / 17-25 / 20-25 / 16-14)
Volley Team Monterotondo: Marcelli, Marsano, De Gattis, Orlando, Petroni, Grippo, Man. Martinoia, Santi, Zampana, Mat. Martinoia, Spagnoli. All. Guglielmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *