SG Volley Roma-Monterotondo. Martinoia: “Vincere per la svolta”

martinoia

E’ la partita con la P maiuscola. Lo sanno tutti, ma è meglio dirlo a bassa voce per non caricare troppo un ambiente che sa bene di essere arrivato a una sorta di resa dei conti. La stagione della Serie C della Volley Team Monterotondo è stata straordinaria, oltre ogni più rosea attesa. Nell’ultimo campionato la formazione di Guglielmi si è salvata all’ultima giornata, oggi è prima con uno score incredibile di 19 vittorie e 1 sola sconfitta. SG Volley Roma però non è stata da meno ed è riuscita a restare a -1 dai granata (53 punti per Monterotondo, 52 per i romani), proprio alla vigilia dello scontro diretto che, a 6 partite dalla fine, vale tantissimo.

Per presentare la sfida, in programma sabato alle ore 16.00 al pallone Vigna Pia in via Filippo Tajani (Roma), abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il capitano di Monterotondo Manuele Martinoia.

Manuele, come sta la squadra e come arriva a questo appuntamento?

“Siamo concentrati, stiamo lavorando seriamente e vogliamo arrivare alla partita nella più assoluta tranquillità. In palestra si respira un bell’entusiasmo. Abbiamo dato tanto per essere primi, vogliamo continuare a esserlo anche dopo la partita con San Gaetano”.

La sconfitta di Magliano Sabina ha minato qualche certezza?

“Arrivavamo da 16 vittorie su 16. Un calo è fisiologico, il nostro cammino resta comunque incredibile. Ci siamo rialzati da vera squadra, vincendo 3 partite difficilissime contro Marino, Colli Albani e Top Volley Latina. Vuol dire che la Volley Team c’è”.

Che partita ti aspetti contro SG Volley Roma?

“Un match con grande qualità tecnica, come è stata la partita di andata. Loro sono molto fisici, stiamo lavorando per contenerli e per marcarli bene. Hanno un giocatore straordinario come Skoreiko, ma ci sono tanti altri elementi da tenere sotto occhio. Al palazzetto abbiamo vinto 3-2 e abbiamo imparato tanto da quella serata. Ci sarà tanta gente a sostenere i romani, speriamo che il pubblico di Monterotondo si presenti altrettanto numeroso anche fuori casa. So già che sarà così”.

Secondo te è una sfida da dentro o fuori?

“No, e non lo dico solo per scaramanzia. Comunque vada questa partita poi ce ne sono altre 5 da vincere. Il campionato si deciderà all’ultima giornata. Giochiamo questa partita con la consapevolezza che possiamo dare una svolta alla stagione. Ce lo meritiamo per il modo in cui abbiamo lavorato. Dobbiamo dimostrare di meritarci la vetta e dare un segnale importante”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *