Serie C. Il ruggito di Monterotondo: battuta la capolista Genzano

Ci sono partite che cambiano una stagione. La Volley Team Monterotondo potrebbe aver fatto scoccare la sua scintilla sabato 15 dicembre: al palazzetto dello sport la squadra di Savino Guglielmi festeggia un 3-1 al Volley School Genzano ricco di significati. La squadra dei Castelli arrivava a Monterotondo da capolista, con una striscia di 7 vittorie consecutive e con i favori del pronostico. E dopo un primo set tirato, ma meritatamente vinto dagli ospiti sul punteggio di 18-25, tutto lasciava presupporre un finale scontato. Invece ecco la qualità dei granata: si è manifestata tutta insieme in un secondo e in un terzo set da incorniciare e in un quarto vinto con le unghie e con i denti. Sono tre punti d’oro: per la classifica (ora Monterotondo è seconda a -2 dalla vetta) e per il morale (quest’anno non aveva mai giocato così bene).

Pronti via e Genzano impone il proprio ritmo con i suoi attaccanti migliori: Antinori, Cicchinelli e Sanfilippo. Monterotondo resta agganciata alla partita, ma crolla nel finale quando gli ospiti iniziano a non sbagliare più. Il set perso risveglia l’orgoglio sopito degli eretini e l’ingresso di Martinoia è come una rivoluzione copernicana per la Volley Team. Pietrangeli (e quando viene chiamato in causa Paolucci) trova sempre un compagno di squadra in grado di concludere e far male agli avversari: Tomei diventa un totem al centro e Bernabè una garanzia sulla diagonale. I granata conquistano il secondo parziale 25-17 e nel terzo set non staccano la spina. La crescita di tutta la squadra è evidente: il libero Marziali (classe 2002) diventa un leader difensivo e nel campo di Monterotondo non casca più un pallone. La chiave è il sistema muro-difesa: gli uomini di Guglielmi sporcano tutti i palloni avversari e fanno sempre male a Genzano nella fase break point. Il 25-20 – dopo che Monterotondo è andata in vantaggio anche di 9 punti sul 20-11 grazie alla serie in battuta di De Gattis, trascinatore “emotivo” del gruppo – dimostra che i padroni di casa sono davvero in palla. Nel quarto set la reazione del Volley School è veemente: il capitano Sanfilippo suona la carica e l’opposto Antinori torna ad alzare le sue percentuali,Monterotondo soffre, incassa, e nel momento del bisogno tira fuori il cuore. La gara si chiude ai vantaggi con un super Bernabè in attacco (migliore in campo) e un Tomei decisivo in battuta. Finisce 28-26 ed è la solita grande festa alpalazzetto con bambini e tifosi. Vince Monterotondo ed è una vittoria che pesa tantissimo.

IL TABELLINO

Volley Team Monterotondo – Volley School Genzano 3-1 (18-25, 25-17, 25-20, 28-26)

Volley Team Monterotondo: Bernabè, De Gattis, Filippelli, Grippo, Marsano, Martinoia, Marziali, Paolucci, Pietrangeli, Santi, Tomei, Valentini. All. Guglielmi. Vice All. Quaglini

Volley School Genzano: Antinori, Cicchinelli, Dominizi, Evangelista, M. Fattori, S. Fattori, Gaudieri, Marinelli, Messelmeni, Rico, Rossi, Sanfilippo. All. Ferrini. 

Arbitri: Giulia Antonia Marra, Aurora Pagliocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *