Il ds Ebano: “Vogliamo un grande settore giovanile. Prossima stagione in Serie D!”

mauro ebano

Oggi abbiamo fatto “Quattro chiacchere con” il nostro direttore sportivo Mauro Ebano, che con emozione, passione ed entusiasmo ci ha raccontato come è nato ed è cresciuto il progetto della Volley Team Monterotondo. Un’intervista a tutto tondo: dalla sua carriera quasi trentennale, fino alle ultimissime novità per la prossima stagione gialloblu. Conosciamo insieme, ancora più da vicino, uno dei principali protagonisti della nostra società.

Raccontaci chi è Mauro Ebano e come si è innamorato della pallavolo

“Mauro è un vigile del fuoco operativo, per hobby direttore sportivo dal lontano 1986. Non ho mai giocato a pallavolo, se non qualche partitella con gli amici. Come dico sempre ai mie atleti “se mi metto i pantaloncini vi tolgo il posto” (ride ndr). Scherzo, purtroppo non ho il fisico, ma direi che ho iniziato a seguire il volley per amore. Pensate, il mio primo incarico nella pallavolo consisteva nell’andare a prendere a Fiumicino le ragazze della femminile che tornavano dalle trasferte, tra cui Laura, quella che poi è diventata mia moglie.”

Tracciamo un piccolo bilancio della scorsa stagione. Soddisfatto dei numeri e dei risultati raggiunti?

“La scorsa stagione è stato un capolavoro, ma i miei meriti si limitano soltanto ad aver spronato Laura Storno, mia moglie e Giancarlo Bianchini (direttore tecnico e presidente) a creare la Volley Team. Posso sinceramente affermare che quest’anno tutto il merito se lo debba prendere Laura, vera artefice di questo miracolo.”

Cosa è successo ad agosto dello scorso anno e perché ricominciare da zero?

“Il 13 agosto 2014 Laura mi disse che la vecchia società avrebbe chiuso definitivamente ed era talmente amareggiata che la prima cosa che gli ho detto è stata: è arrivato il momento, dopo tanti anni di lavoro nell’ombra, di metterti in luce e dimostrare a tutto il volley laziale chi sei veramente. In 20 giorni abbiamo creato una nuova società e mi sento di ringraziare oltre a Giancarlo in primis, anche la mia carissima amica Loretta, fedelissima da oltre 20 anni, Daniele, che si è dimostrato un validissimo collaboratore e Mauro Benedetti, che ha risposto presente fin da subito.”

La Volley Team è andata oltre le aspettative o vi aspettavate questo successo?

“Del successo ero strasicuro, di raggiungere quasi trecento iscritti direi una bugia se ti dicessi sì. Adesso però viene il difficile, i prossimi obiettivi sono mantenere questi numeri e migliorare i risultati sportivi.”

Il momento più bello della stagione?

“Quando Laura e Giancarlo sono tornati dall’ufficio delle entrate con la registrazione della Volley Team Monterotondo e quando sono andato in federazione a fare la prima affiliazione e ci hanno assegnato il codice societario. È stata una grande emozione, in 30 anni non è la prima volta che faccio questa prassi, ma questa volta è stata veramente speciale.”

Quali sono le novità di questa stagione alle porte?

“Vi do subito la notizia di oggi: ci siamo iscritti al prossimo campionato regionale di Serie D maschile. Ringrazio innanzitutto il Comitato Regionale Lazio che ci ha dato questa possibilità, è giusto che una società come la nostra inizi una avventura così: abbiamo una struttura tecnico societaria che ci permette di ben figurare e le competenze per poter calcare certi palcoscenici. Ci sono tutte le componenti per far bene.”

Giocheremo per vincere la Serie D?

“Calma… Chi mi conosce sa che io non gioco mai per partecipare! Però questa volta le cose sono leggermente diverse: sono stato tanti anni nei campionati Nazionali, sono partito dal minivolley fino alla B1, sono stato consigliere provinciale, regionale, ho partecipato all’organizzazione di grandi eventi come Mondiali, Trofeo delle Regioni e coppa CEV. Adesso i miei progetti sono diversi, ora mi occuperò soltanto del settore giovanile, anzi spero che mi affianchi qualcuno con il mio stesso entusiasmo e porti questa società a primeggiare nella realtà pallavolistica del nostro territorio.”

Le novità per la prossima stagione riguardano anche il settore tecnico: nella maschile Nello Mosca, nella femminile Iannuzzi…

“Per fare bene c’è bisogno di persone valide. Io mi ritengo un perfezionista e quindi non mi sono limitato a scegliere collaboratori validi, ma ho scelto i migliori che il palcoscenico pallavolistico romano ci offriva. Pino è un grande amico, ho già lavorato con lui ed è innamorato della sua professione: per lui questo sport vita e lo reputo una persona molto competente. Inizieremo a lavorare con il settore giovanile femminile, siamo ottimisti, abbiamo un ottimo gruppo di atlete e c’è un grande entusiasmo.

Nello lo conosco da tanti anni, ma non abbiamo mai avuto nessun tipo di rapporto lavorativo, nonostante vari avvicinamenti. E’ un grande professionista, i suoi trascorsi parlano da soli, ha grande carisma e ti affascina solo a sentirlo parlare: è la persona giusta al posto giusto. Quando Matteo a luglio ha deciso di lasciarci dopo che avevamo già programmato la prossima stagione, ho pensato che dopo averci provato tante volte questa era la volta buona. L’ho chiamato, ci siamo incontrati e in due ore abbiamo sistemato tutto: ha accettato con passione ed entusiasmo.”

Un sogno da direttore sportivo della Volley Team Monterotondo?

“Crescere sempre di più ed allestire un settore giovanile sia maschile che femminile che possa competere con i migliori. Io ho vinto tanti campionati, ma non ho mai avuto la fortuna di vincere un titolo giovanile: il mio sogno è partecipare ad una finale Nazionale e perché no, giocare per vincerla”

Ufficio Stampa Volley Team Monterotondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *