Fiumicino passa davanti ai quasi 500 del palazzetto, Volley Team a testa alta

IMG_6787

SERIE D – In un palazzetto dello sport gremito di tifosi e ricco di passione, la Volley Team Monterotondo viene sconfitta da Volley Fiumicino, nello scontro diretto che poteva permetterle di conquistare la testa della classifica. I litorali, con una vera prova di forza, vincono 3-0 e si confermano in testa al gruppo A, aumentando il distacco proprio da Monterotondo, ora a 5 punti.

A fine gara però, l’applauso convinto ed emozionato dei quasi 500 tifosi che hanno riempito il palazzetto è la fotografia più bella di questa stagione. Ragazze e ragazzi di ogni età, bambini e intere famiglie: nella gara giocata sabato alle ore 21.00 c’è la passione di una città intera a sostenere i ragazzi di Luca Pozza. Un tifo sempre corretto e sportivo, nel rispetto di una tradizione pallavolistica e di una cultura sportiva che la Volley Team ha ereditato e che vuole tramandare alle future generazioni. Ma non è finita qui, nelle ultime due giornate Monterotondo dovrà difendere il secondo posto, poi arriveranno i playoff, un altro mini-torneo da giocare al meglio per garantirsi ugualmente il salto di categoria in Serie C.

foto

LA PARTITA – Fiumicino parte forte fin dal primo set, per niente intimorita dal tifo incessante che proviene dalle tribune. Spinta dal proprio pubblico, la Volley Team risponde colpo su colpo e rimane aggrappata alla gara, ma gli errori in ricezione e la fragilità a muro indirizzano subito il match. Il 21-25 che chiude il primo parziale è una sveglia per gli eretini, che rientrano in campo con molta più determinazione. Guidata da un ottimo Marcelli e dagli attacchi vincenti di capitan Martinoia, la Volley Team si trova a condurre le danze, ma sul più bello subisce il break decisivo (da 15-11 a 15-16). Fiumicino torna in partita e trova il pertugio giusto al centro, dove Monterotondo concede centimetri ed esperienza ai rivali: è  0-2 e gli avversari già esultano, consapevoli di aver conquistato il punto che li manterrà comunque in vetta, a prescindere dall’esito della gara. Nel terzo set calano quindi le motivazioni dei padroni di casa e nonostante la voglia di non mollare, arriva la prima sconfitta stagionale tra le mura amiche, quella più dolorosa per il valore della posta in palio. I complimenti vanno agli avversari, per un testa a testa che ha infiammato tutta la stagione, giornata dopo giornata. La sconfitta aiuterà Monterotondo a crescere ulteriormente: all’orizzonte ci sono altre sfide da dentro o fuori e con questo atteggiamento la promozione non è poi così lontana. L’obiettivo ora è chiaro: trovare tutte le energie rimaste per dare la stoccata vincente al destino di questo campionato.

foto 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *