Serie C. Volley Team all’esame Dream Team. L’ex Martinoia: “Dimostriamo il nostro potenziale”

martinoia

SERIE C – Prima gara casalinga nel massimo campionato regionale per la Volley Team Monterotondo. La squadra allenata da mister Savino Guglielmi si troverà davanti il Dream Team Roma, sconfitto alla prima da Roma 12 per 3-0 e in cerca di riscatto. La gara si disputerà domenica 23 ottobre alle ore 16.00 nella palestra del Liceo Peano, in via Senna 1. Per presentarvela vi raccontiamo l’emozione di Matteo Martinoia, ex Dream Team, cresciuto nelle giovanili di Monterotondo e tornato in questa stagione a vestire i colori della Volley Team.

Sei tornato a Monterotondo. Cosa ti ha convinto a sposare questo progetto tecnico?

“Era già da tempo che desideravo riunirmi a questi colori, dopo diversi anni passati lontano da casa. Mi mancava il senso d’appartenenza alla maglia che invece qui ho. Sono molto emozionato di tornare a giocare al palazzetto davanti al nostro pubblico. Cercherò di crescere tanto qui, dando il mio contributo ai tanti giovanissimi che abbiamo in squadra”

Il campionato ci mette davanti il Dream Team, tua ex squadra. Che partita ci aspetta?

“E’ una squadra ben costruita che punta ai playoff. Quindi sarà già un primo esame per testare le nostre ambizioni. Sarà strano giocarci da avversario, lì ho giocato gli ultimi tre anni della mia carriera e sono cresciuto molto”

Quali impressioni hai avuto dalla prima gara? L’atteggiamento della squadra è stato determinante per la vittoria?

Abbiamo sicuramente un gran potenziale e possiamo fare bene, ora dobbiamo continuare a dimostrarlo. Si è visto nella partita, la tenuta mentale è stata determinante per sopperire ai momenti di difficoltà. Siamo una squadra molto giovane, vogliamo vincere mostrando entusiasmo e coraggio nei momenti più importanti”

Quanto sarà importante l’appoggio del pubblico di Monterotondo? Te la senti di fare un appello?

“Il tifo è il settimo giocatore in campo e sarà anche quest’anno fondamentale. Il palazzetto pieno deve essere un nostro punto di forza e quando gli avversari entreranno in campo dovranno sentire addosso tutta la pressione di un ambiente da sempre innamorato della pallavolo”

Che rapporto pallavolistico hai con tuo fratello Manuele e quanto è stato importante nella tua crescita come giocatore?

“E’ il primo anno che ci alleniamo insieme e questo mi rende felice e al tempo stesso mi dà grande carica. L’ho sempre visto come un esempio da seguire e un traguardo da raggiungere. La mentalità e la dedizione con la quale si allena in palestra non sono da giocatore, ma da atleta vero. Come ci insegna del resto il coach…”

A proposito di mister Guglielmi, come ti stai trovando?

“Lo conoscevo già dalla sua precedente esperienza qui a Monterotondo, mi era capitato di allenarmi qualche volta con la prima squadra. E l’ho ritrovato esattamente così: è un grande allenatore e un grande motivatore. Sa spremere i suoi giocatori e ne sa tirare fuori il meglio. Spero, sotto la sua guida, di migliorare ancora tanto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *