U20M alla seconda fase. Il capitano De Gattis: “Un grande gruppo”

dsc_1054

Con la vittoria per 3-0 su Pallavolo Tor Sapienza, nella gara giocata lunedì sera al palazzetto dello sport, la Volley Team Monterotondo stacca il pass per la seconda fase del campionato territoriale Under 20. Un grande risultato per la formazione allenata da Savino Guglielmi e dal suo vice Daniele Quaglini, attualmente terza nel girone A dietro la corazzata Junior Cdp Lves (12 vittorie su 12) e Team Volley Lago. Il girone si chiuderà con la partita tra Casal de’ Pazzi e Saet del 21 marzo: in caso di vittoria dei padroni di casa Monterotondo scivolerebbe al quarto posto (e incontrerebbe così la prima del girone B nella fase a eliminazione diretta), ma in qualsiasi caso il passaggio del turno è ufficiale.

Per raccontare l’avventura di questa squadra abbiamo intervistato il capitano, Cristian De Gattis. Cristian ha vinto un anno fa il campionato U18 con la Volley Team (miglior giocatore della finale) e sta guidando l’U20 da palleggiatore, ruolo che ricopre anche in Serie C come secondo alzatore dietro Andrea Pietrangeli. “Ci aiutiamo l’uno con l’altro, in ogni partita. Questa è la forza del gruppo U20 – ha dichiarato De Gattis – Stiamo riuscendo a sopperire ogni volta alle mancanze di uno o dell’altro giocatore e questo vuol dire che siamo una squadra vera. Sento una grande responsabilità nell’essere il capitano di questa squadra e sono orgoglioso di avere compagni così”.

Il palleggiatore descrive quella contro Tor Sapienza come la partita più significativa della stagione. Ecco il motivo: “Abbiamo avuto un inizio di campionato molto buono, poi ne abbiamo perse 4 di fila. Nell’ultima gara dovevamo dimostrare qualcosa a noi e agli altri. Nonostante il periodo negativo abbiamo giocato alla grande contro il Tor Sapienza, battendoli 3-0 come loro ci avevano battuto all’andata. Era una sorta di spareggio: dovevamo vincere per passare e lo abbiamo fatto con maturità”. Positivo il giudizio sulla stagione che vede De Gattis impegnato anche sul fronte della II Divisione, oltre che della C: “Io mi alleno sempre con la Serie C. Sto legando con tutti, con alcuni sono cresciuto nelle giovanili e altri, più grandi, li ho trovati. Sento che questo è l’ambiente giusto per crescere. Stesso discorso vale per la II Divisione dove con mister Luca Pozza ci stiamo togliendo molte soddisfazioni”. Commento finale su Savino Guglielmi: “Mi piace la sua voglia di raggiungere gli obiettivi e di superare sempre i limiti e gli ostacoli. Ci fa lavorare bene e ci spinge a dare sempre il meglio. E’ un esempio per tutti noi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *